dazed and confused

i cambiamenti sono sempre complicati da affrontare e le vecchie abitudini dure a morire. SPINA DORSALE e tanto tanto tanto BUON SENSO: ce la metto tutta.
la razionalità mi annienta emotivamente, le passioni si spengono, gli slanci sono ricordi lontani impressi su pagine e pagine ancora umide di lacrime (di gioia, di rabbia, di disperazione).
rivoluzionarsi e ricominciare: l’ho già fatto e lo farò anche questa volta.
perché non posso proprio continuare a sentirmi COSI’ tremendissimamente SVUOTATA.

10 Risposte to “dazed and confused”


  1. 1 Dario sabato, aprile 14, 2007 alle 6:19 PM

    Per il mio cuore basta il tuo petto,
    per la tua libertà bastano le mie ali.
    Dalla mia bocca arriverà fino in cielo
    ciò che stava sopito sulla tua anima.

    E’ in te l’illusione di ogni giorno.
    Giungi come la rugiada sulle corolle.
    Scavi l’orizzonte con la tua assenza.
    Eternamente in fuga come l’onda.

    Ho detto che cantavi nel vento
    come i pini e come gli alberi maestri delle navi.
    Come quelli sei alta e taciturna.
    E di colpo ti rattristi, come un viaggio.

    Accogliente come una vecchia strada.
    Ti popolano echi e voci nostalgiche.
    Io mi sono svegliato e a volte migrano e fuggono
    gli uccelli che dormivano nella tua anima.

    da Venti poesie d’amore e una canzone disperata

  2. 2 demone sabato, aprile 14, 2007 alle 7:02 PM

    La vita è piena di cadute impreviste. Non ha senso cercare di non cadere mai perchè questo vorrebbe dire rinunciare a vivere. Ciò che importa è trovare ogni volta la forza per rimettersi in piedi e riprendere il proprio cammino.

  3. 3 cymbalus sabato, aprile 14, 2007 alle 10:00 PM

    Capita anche a me, qualche volta, di sentirmi così. Poi, però, esco fuori, salgo sul mio fiammante Sopwhit Camel, calco bene il caschetto, fisso gli occhiali, mi aggiusto la sciarpa e… “Contatto! Ti prenderò, Barone Rosso!”. Stai su 😉

  4. 4 cymbalus sabato, aprile 14, 2007 alle 10:02 PM

    … Naturalmente era un Sopwith. Lo preciso perche’ non vorrei che, sbagliando, finissi per usare uno di quei Fokker di quel dannato Von Richtofen… 😉

  5. 5 paoloechiaro domenica, aprile 15, 2007 alle 1:46 PM

    l’unica cosa che posso dirti è fatti una valanga di bei film. è il mio rimedio che non serve a nulla. ma fa bene. o almeno non ti fa male.

  6. 6 silencesorrow lunedì, aprile 16, 2007 alle 11:17 am

    Sono nella tua stessa identica situazione, il blog mi ha aiutato moltissimo a riprendermi! Speriamo che le cose vadano meglio!

  7. 8 lostforwords lunedì, aprile 16, 2007 alle 3:35 PM

    a tutti: grazie di cuore, sono commossa.. :’)

  8. 9 Carlotta martedì, aprile 17, 2007 alle 11:06 PM

    Le cose possono anche cambiare
    ma le persone no……………………..
    Il fuoco della passione non si spegne
    Forse tu lo hai trascurato, invece sotto la cenere ardono sentimenti e pulsano emozioni…
    Sotto c’è la vita ardente!!!
    Togli questo strato oppressivo
    Questa cappa di malinconia
    Sotto la cenere c’è ancora fuoco!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




Search

cose mie

Blog Stats

  • 106.487 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: